Torna alla Homepage
Accedi al WebMail
Clicca QUI
   


[inter]view


A confronto con gruppi o singoli musicisti.

Vedi tutti i contributi per la sezione [inter]view

[ Cerca Gruppo per ordine alfabetico ]
[ Cerca Intervistato per ordine alfabetico ]
EDEMA | Mavce [inter]view

Il loro album Default, furioso e nevrotico, vede la luce dopo un intenso periodo di rodaggio artistico e di esibizioni al fianco di Extrema e Necrodeath. Fautori di un sound dinamico e versatile, gli Edema sono pronti ad imporsi prepotentemente all'interno della scena metal estrema, consapevoli di avere dato alla stampe un disco innovativo e che lascia presagire interessanti panorami futuri. Ma procediamo con ordine ed affidiamo al frontman e guitarist Mavce, mastermind e principale songwriter del gruppo, il compito di guidarci nei meandri della loro originale proposta sonora...

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
STEARICA | Francesco [inter]view

Oltre degli Stearica non è riuscito ad emergere nel passaparola dei progetti italiani di valore. Cercarne le motivazioni è compito ozioso e inutile. Purtroppo capita fin troppo spesso che gruppi o artisti validi rimangano nel cono d’ombra del seguito dei propri fan, senza riuscire ad andare oltre e magari occupare il posto che altri progetti o artisti meno capaci occupano nel tran tran mediatico del nostro piccolo mondo musicale. Gli Stearica si trovano tra quel cono d’ombra  e un meritato posto al sole, nonostante la florida e importante attività concertistica. E allora abbiamo raggiunto il leader Francesco per un’intervista, con la speranza che possa aggiungere benzina alla vettura del gruppo torinese, ancora in giro per l’Italia a professare la propria religione sonora.

Leggi tutto... | 2 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
THE PLIGHT | Stoz [inter]view

Con il nuovo album, Winds Of Osiris, i The Plight hanno dimostrato come si possa ancora giocare con i soliti vecchi ingredienti (punk, rock’n’roll, hard rock) per creare un lavoro fresco e coinvolgente. Abbiamo raggiunto il chitarrista Stoz per saperne di più.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
AT THE SOUNDAWN | Andrea [inter]view

Avevano saputo catturare l’attenzione con l’album Red Square: We Come In Waves, un lavoro che già mostrava le ottime potenzialità della formazione e che ben lasciava presagire per il futuro della stessa. Oggi, tornano con un nuovo disco che mantiene quanto promesso e sposta ulteriormente gli orizzonti di una formula sonora al contempo dinamica e personale, ricca di riferimenti e coesa nel suo modo di re-interpretarli. Shifting è - a suo modo - un concept, in quanto tutto ruota attorno all’idea di movimento, fisico e culturale, al rifiuto di fossilizzare la propria esistenza e la propria mente, di ancorarle a dogmi o schemi prestabiliti. Non paghi di avere ospitato i video dello studio report da loro stessi girato, siamo andati ad approfondire la genesi dell’album direttamente con loro.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
ABANDON | Francisco [inter]view

Gli Abandon (Orange County) hanno tutte le carte in regola per colpire l’interesse di chi ama l’hardcore. Artefici di un potente mix a cavallo tra vecchia scuola e più moderne contaminazioni, ma altrettanto lontani da ogni eccesso che ne possa snaturare lo spirito o sminuire l’impatto, gli Abandon si contraddistinguono anche per un messaggio politico ben articolato e per un netto rifiuto di ogni discriminazione o razzismo. In poche parole, si tratta di un gruppo hardcore nella migliore e più completa accezione del termine. Potevamo forse esimerci dal contattarli?

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
KILL IT KID | Chris Turpin [inter]view

Inglesi con nel sangue il Sud degli States i Kill It Kid si sono affacciati sulla scena del rock indipendente con un album d’esordio sorprendentemente maturo ed emozionalmente carico, che li propone con merito come una delle rock band emergenti dalle migliori prospettive, soprattutto considerando che i cinque componenti della band superano di poco i vent’anni di età.
Una chiacchierata con Chris Turpin, cantante chitarrista e leader del gruppo, è l’occasione buona per conoscerli meglio e scoprire qualche curiosità sul loro conto.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
RAISE THE RED LANTERN | Dylan Patterson [inter]view

Come già scritto in sede di recensione, i Raise The Red Lantern si sono formati per volontà di tre musicisti coinvolti nella Emperor Custom Cabinets, marca di casse per amplificatori usata – tra i molti altri - da Pelican, Coliseum, Mouth Of The Architect, Genghis Tron e Minsk, ai quali si è unito di recente il batterista Jim Staffel degli Yakuza. Ciò che colpisce maggiormente nella scrittura della formazione è la capacità di estrarre dal metal il suo nucleo pulsante, fatto di chitarre distorte e riff taglienti, anthem trascinanti e una carica mutuata dai numi tutelari della prima ondata thrash. Più a proprio agio con la sei corde che con le interviste, Dylan Patterson ci ha comunque aiutato a comprendere meglio la creatura Raise The Red Lantern, autrice di una delle sorprese dell’anno appena trascorso.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
BLUENECK [inter]view

Abbiamo deciso di festeggiare il tanto atteso ritorno dei Blueneck e del loro post-rock anche con un’intervista.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
SIMONA GRETCHEN [inter]view

Ha da poco esordito con l’album Gretchen Pensa Troppo Forte, che ha rappresentato una delle uscite più significative dell’anno 2009 e uno dei migliori esordi degli ultimi anni. Un disco urgente, aggressivo e al contempo introspettivo: una personalità e una portata artistica invidiabile per una ragazza di soli ventidue anni. Nell’intervista che ci ha gentilmente concesso, parleremo di lei, del suo lavoro e di altro ancora. Buona lettura.

Leggi tutto... | 2 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
JAPANDROIDS | Brian King [inter]view

Il titolo del full length dei Japandroids dice tutto: Post-Nothing. Da Vancouver uno dei dischi rockaccione a cui poco importa di post-ificare per forza tutto e che lascia spazio solo al godimento di chitarre scroscianti e piedi che pestano il ritmo. E sono solo in due, Brian King e David Prowse. Di seguito la chiacchierata con Brian.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
?ALOS | Stefania Pedretti [inter]view

Stefania Pedretti è meglio conosciuta come voce di OvO e Allun. Da un po’ ha intrapreso anche la via del progetto solista. ?aloS è un cantiere aperto dai risvolti sociologici oltre che prettamente musicali. Di recente è disponibile il nuovo capitolo, Ricamatrici, sempre su Bar La Muerte  di Bruno Dorella. Di seguito la nostra chiacchierata con Stefania.

Leggi tutto... | 6 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
PSYCHOFAGIST | Stefano Ferrian [inter]view

Il Secondo Tragico, nuovo lavoro targato Psychofagist, è qualcosa in continuo divenire, composto da ingredienti eterogenei immersi in un contesto sonoro estremo mai scontato, messi insieme con la perizia tipica di chi conosce bene le proprie armi e il proprio enorme bagaglio al seguito. Figlia di una concezione che unisce in sé alcuni dei nomi più importanti della scena musicale più sperimentale e “open minded”, la formazione è riuscita nella non facile impresa di creare un lavoro tanto violento quanto sfaccettato e avvincente. Non stupisca allora la nostra decisione di voler comprendere le caratteristiche vincenti di questo “enfant prodige”.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
JUGGERNAUT | Luigi [inter]view

Tra le sorprese portate da un 2009 musicale alquanto generoso, va sicuramente menzionato Where Mountains Walk, debutto degli Juggernaut e lavoro capace di porsi al crocevia tra generi senza rinunciare ad una propria ben definita personalità. Impossibile per Audiodrome astenersi da un approfondimento che chiamasse in causa gli stessi musicisti, ecco cosa ci hanno raccontato.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
PROTEO [inter]view

Oltre un anno fa Audiodrome recensì positivamente il demo di un gruppo di Trieste, i Proteo, che destava ottime impressioni a metà strada tra l’elaborato prog ed il fruibile pop. Il 2009 ha visto quel promo diventare un album vero e proprio pubblicato dalla Ma.Ra.Cash Records, ed il suo valore è stato riconosciuto al MEI (Meeting degli Indipendenti), dove è stato premiato quale miglio disco d’esordio italiano in ambito progressive.
Una chiacchierata con la band ci ha dato l’occasione di conoscere meglio loro e la scena musicale nella quale si muovono.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
IL TEATRO DEGLI ORRORI | Giulio Favero [inter]view

I posti sono tutti occupati, teatro strapieno. L’Italia musicale aspettava al varco A Sangue Freddo, la nuova fatica del Teatro Degli Orrori, tra fan in visibilio e contestatori a cui la band non è mai stata troppo simpatica. È notorio che quando qualcosa riesce in ogni caso a scatenare una reazione, a far parlare, versare inchiostro, per attestazioni di affetto o di odio che siano, un obiettivo è stato raggiunto. Il segno è stato lasciato, si ha voce in capitolo. Probabilmente anche in questo caso il consenso non sarà stato unanime. Per quanto ci riguarda, A Sangue Freddo è un disco appassionato, personale, duro e la conferma che la band capitanata da Pierpaolo Capovilla è una delle realtà italiche più importanti. A tal proposito abbiamo raggiunto Giulio Favero, bassista del gruppo e storico “uomo-musica” della nostra penisola, dato l’impressionante numero di progetti a cui si è dedicato in veste di produttore.

Leggi tutto... | 2 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
INFERNO [inter]view

Una qualsiasi introduzione, per quanto auspicabile, non potrebbe in alcun modo preparare il lettore all’incontro con gli Inferno e con la loro geometria non euclidea. Né potrebbe svelare il perché di un’inversione di ruoli che ad un certo punto costringerà l’intervistatore a subire il terzo grado, fino alla sconveniente confessione di colpa. Pertanto, non resta che lasciare senza indugi la parola alla corte infernale al gran completo. This World is fucked and so am I...

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
LUMINANCE RATIO | Andrea Ferraris [inter]view

Esiste in Italia tutto un mondo di musicisti dediti all’elettronica ambientale e sperimentale, oltre che a quella di derivazione noise e industrial. I nomi di Andrea Ferraris, Eugenio Maggi e Gianmaria Aprile diranno certo qualcosa agli appassionati. Il trio ha dato vita al progetto Luminance Ratio, il cui esordio Like Little Garrisons Besieged è dimostrazione di quanto siano proficue le collaborazioni – sempre più frequenti - in questo ambito, tanto che il disco suona ben diverso da quanto ci si sarebbe potuto aspettare dalla semplice somma delle parti. Era giusto dar loro spazio per spiegare le origini e gli esiti del loro incontro.  Ancora una volta - come dice in termini schietti Onga di Boring Machines, una delle due etichette coinvolte nella pubblicazione dell’album - "è 'ora di basta' di farsi le seghe col primo giramanopole che arriva da New York piuttosto che San Francisco o Berlino, quando in Italia, almeno sul versante sperimentale, abbiamo una serie di musicisti che aprono il culo a chi vogliono". Chiaro, no?

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
ACTION DEAD MOUSE | Filippo Dionisi [inter]view

È uscito da un paio di mesi Revenge Of Doormats And Coasters, secondo disco per questa formazione bolognese dal nome bizzarro ed efficacissimo. Punto di incontro tra esperienze diverse eppure accomunate dal prefisso post, la proposta degli Action Dead Mouse risulta anche intrigante e meritevole di un’attenzione maggiore di quella ricevuta finora. Quella che segue è una chiacchierata con il chitarrista/cantante Filippo Dionisi, appena reduce da un mini tour in Francia che si è rivelato, a detta dello stesso, il “più emozionante e sfigato dopo la campagna di Russia”. A voi…

Leggi tutto... | 2 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
LIQUID GRAVEYARD | John Walker [inter]view

Come un fulmine a ciel sereno ecco giungere alle orecchie di noi comuni mortali On Evil Days, primo album dei Liquid Graveyard, il nuovo progetto di John Walker, ex cantante/chitarrista degli storici deathsters britannici Cancer. Assieme alla consorte Raquel e ai due titani iberici Adrian de Buitlèar e Acaymo D., il talentuoso chitarrista sfodera un disco dal profumo tutto europeo davvero formidabile: moderno, potente e suggestivo, che dimostra quanto elevata sia la voglia di guardare avanti senza fossilizzarsi su stantii cliché e formule trite e ritrite. Audiodrome non poteva non cogliere l'occasione di intervistare John Walker, uno che evidentemente ha ancora tanto da dire nell'ambito della musica estrema, e non solo.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
BARONESS | Summer Welch [inter]view

Quando oggi si nominano le parole “metal” ed “evoluzione” è quasi impossibile non tirare in ballo il nome dei Baroness. Il gruppo, con soli due full length, è riuscito a sconvolgere la scena di appartenenza grazie ad un mix eclettico e dirompente, capace di risvegliare l’assopita comunità estrema. Tra sperimentazione e tradizione, i Baroness non solo si sono imposti come una delle band di punta dell’intera scena, ma hanno dimostrato - come bene si intuisce da questa intervista - di non volersi crogiolare sugli allori, superando se stessi con un album semplicemente perfetto.
Un cordiale Summer Welch ci spiega cosa si cela dietro questo importantissimo lavoro, pur volendo, comprensibilmente, lasciare un alone di mistero per quanto riguarda l’aspetto più concettuale della band.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
PORT-ROYAL | Attilio Bruzzone [inter]view

“Dimensione internazionale” (ondarock.it), “Dying In Time doveva essere il disco della maturità e lo è stato” (rockline.it), “‘Hva (Failed Revolutions)’ è forse il pezzo che gli Archive si sognano la notte e che la 4AD vorrebbe da anni in catalogo” (sentireascoltare.com), “‘Anna Ustinova’ orbita intorno alla Mir in tempesta boreale” (Blow Up #137). Questa è un po’ di trionfale (sembra quasi finta) rassegna stampa riguardante una band, il suo ultimo disco e un paio dei suoi brani. Arriviamo praticamente ultimi, insomma, nonostante chi fa le domande abbia pure partecipato all’organizzazione di una data di questo gruppo, ma per farci perdonare approfondiamo il discorso con i diretti interessati. Ecco l’esito di uno scambio di e-mail con Attilio dei port-royal.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
APSE | Robert Thoer [inter]view

Il cambiamento fa paura, ma è un processo inevitabile nella vita di ognuno. Tanti gruppi nella storia del rock sono stati capaci di affrontarlo, pervenendo a risultati memorabili così come a tonfi clamorosi. Il nuovo disco degli Apse, Climb Up, è un inno alla trasformazione, data la consistente differenza rispetto a Spirit, lavoro di qualche annetto fa, grazie al quale la band di Robert Thoer si è prepotentemente imposta. E pare che proprio del cambiamento di pelle di disco in disco che Bobby e gli altri siano discepoli devoti. Riguardo a questo, e a tutto ciò che è stato ed è il mondo Apse, ecco la chiacchierata con Thoer.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
MARIPOSA | Michele Orvieti [inter]view

Da sempre gruppa di punto della scena italiana, i Mariposa hanno vissuto una ulteriore fase di rinascita con il nuovo disco, dato alle stampe qualche mese fa. Tra quello, la partecipazione al progetto Il Paese È Reale degli Afterhours e i due tour relativi sono stati band di punta dei live in giro per l’Italia. Tra una data e l’altra abbiamo rivolto alcune domande a Michele Orvieti, tastierista del gruppo.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
COUNT RAVEN | Dan Fondelius [inter]view

Il ritorno dei Count Raven è uno di quegli avvenimenti che non possono passare inosservati. Questa formazione svedese ha scritto con la propria musica alcune fra le pagine migliori del doom degli anni Novanta, e solo per questo meriterebbe di essere conosciuta e apprezzata anche al di fuori della ristretta cerchia di estimatori della musica del destino. A distanza di ben tredici anni dal precedente album in studio, paiono non avere perso nulla di quella profondità che ne aveva caratterizzato la passata produzione, ed è stato dunque naturale volerne approfondire la conoscenza tramite le parole di un disponibilissimo Dan Fondelius. A voi...

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
GERDA [inter]view

Pure in un’annata ricca di soddisfazioni (seppure solo sotto un profilo strettamente musicale), i Gerda sono riusciti ad imporsi grazie ad un album di indiscutibile valore e in grado di innalzarne le (già elevate) quotazioni. L’intervista che segue dimostra come alla loro musica corrispondano - dato non scontato - anche una profondità di pensiero e una capacità non comune di riflettere su alcuni meccanismi basilari a coinvolgere linguaggio, musica e relazioni interpersonali. Inutile dilungarsi oltre, molto meglio lasciar loro la parola e riflettere sui numerosi spunti che scaturiscono da questa intervista in cui i Gerda si alternano senza soluzione di continuità, proprio come accade nella loro musica.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
 Numero di pagine: 20 Vai alla pagina 1 2 3 4 5  »   Ultima  




Testata giornalistica iscritta in data 02/02/2012 al n. 1251 del Registro Stampa del Tribunale Ordinario di Trieste