Torna alla Homepage
Accedi al WebMail
Clicca QUI
   


[inter]view


A confronto con gruppi o singoli musicisti.

Vedi tutti i contributi per la sezione [inter]view

[ Cerca Gruppo per ordine alfabetico ]
[ Cerca Intervistato per ordine alfabetico ]
LITURGY | Hunter Hunt-Hendrix [inter]view

I Liturgy sono un’altra ottima band black metal uscita dagli Stati Uniti. Molti gli argomenti da approfondire: il legame con l’hardcore e il post-hardcore (il loro chitarrista e leader suona anche nei Birthday Boyz/Survival), la collaborazione con Colin Marston (magrissimo e ipertecnico musicista parte di band come Behold... The Arctopus, Dysrhythmia, Krallice, Infidel? / Castro!, oltre che produttore), ma soprattutto il loro stile scarno, minimale e caotico e dissonante, che è ancora black metal, ma con elementi di novità e punti di contatto con altri generi, che rendono l’esordio Renihilation uno degli album da procurarsi in questo 2009. Hunter Hunt-Hendrix (pare si chiami davvero così) ci ha messo un po’ a ingranare la marcia con le risposte, ma per fortuna quando si è trattato di parlare nello stretto del suo stile ha saputo essere molto esauriente.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
EXETER [inter]view

Ci siamo occupati di Grey Noise/White Lies, debutto sulla lunga distanza degli Exeter. Raggiunti via e-mail, J. Michael Parker (cantante/chitarrista),  Cameron Creamer (chitarrista/backing vocals) e Ky Williams (batterista) si sono rivelati particolarmente loquaci oltre che molto consapevoli dei propri obiettivi e dei propri mezzi. La sanno proprio lunga questi texani…

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
GARY SUICIDAL KIDS COMMANDO [inter]view

Autori dell’incredibile Par La Douleur La Joie, i Gary Suicidal Kids Commando rappresentano una delle realtà più originali e coraggiose della scena post-core francese. Accanto agli strumenti tradizionali, utilizzati per dar vita a un hardcore mutante e ricco di elementi “altri”, il commando ama schierare sax, tastiere, archi e ogni strumento che possa servire a colorare e rendere più ricca l’originale proposta. Visto che a brevissimo saranno in tour nella penisola, abbiamo pensato fosse opportuno presentarveli in prima persona.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
LOADSTAR | Alessandro Pacella [inter]view

Giunti finalmente all’esordio discografico dopo ben venticinque anni di difficile ma incrollabile fede nella musica amata, i napoletani Loadstar stanno cercando, con le consuete difficoltà del caso, non ultime quelle della posizione geografica, di trovare il giusto posto all’interno di una scena che proprio loro hanno contribuito prima di molti a creare. Calls From The Outer Space non è solo il traguardo di una band dalle grandi capacità tecniche ed esecutive, ma rappresenta anche la prima legittima tappa di un viaggio che si spera possa continuare stavolta in condizioni più favorevoli.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
MONDRIAN OAK | Francesco [inter]view

Realtà interessante e non facile da ingabbiare all’interno delle usuali definizioni, i Mondrian Oak utilizzano un linguaggio a cavallo tra post-core e avant-metal per costruire trame strumentali dal forte taglio cinematografico e dall’indubbia deriva emozionale. Proprio in questi giorni vede la luce il disco Through Early Seed, un primo passo all’interno di un cammino che sembra proprio non conoscere pause, per questo abbiamo cercato di fare il punto della situazione con la formazione marchigiana.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
GIARDINI DI MIRÒ | Corrado Nuccini [inter]view

L’occasione di sonorizzare un film: la magica alchimia tra immagini e musica, un nuovo mondo da esplorare artisticamente. Il tutto ha dato il la per concepire quanto realizzato come un nuovo disco. Il nuovo disco di una delle band italiane più importanti degli ultimi anni, legata all’immaginario post-rock, ma sempre capace - contro le avversità o i mutamenti a cui il tempo dà vita - di esprimere una visione chiara e personale della propria arte. Riecco i Giardini Di Mirò con Il Fuoco: di seguito il resoconto della chiacchierata con Corrado Nuccini, chitarrista, voce e co-fondatore del gruppo.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Nicola Ratti [Ronin, Pin Pin Sugar] [inter]view

Nicola Ratti è un altro grande esponente di quel sottobosco di personalità italiche dotate di una visione e grandi capacità musicali. Tra lo sperimentale e una formulazione sonora più diretta, si serve, al pari di Valerio Cosi o Fabio Orsi, di più generi e modalità di scrittura per portare a compimento qualcosa che è in tutto e per tutto personale. Già nei Pin Pin Sugar, ora nei Ronin di Bruno Dorella (disco in uscita ad ottobre e di prossima recensione), ha da poco pubblicato a suo nome Ode. Di seguito quattro chiacchiere con lui.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
INCOMING CEREBRAL OVERDRIVE [inter]view

Controverso, il nuovo lavoro degli Incoming Cerebral Overdrive, esce per la Supernatural Cat e presenta agli ascoltatori una formazione matura e pienamente consapevole delle proprie potenzialità, oggi più che mai realtà di primo piano e da tenere in considerazione se si vuole avere un quadro completo sullo stato di salute della scena italiana. Colpiti dall’evoluzione nel suono e dall’onda d’urto provocata dai nuovi brani, abbiamo deciso di farvi presentare Controverso direttamente dai suoi “genitori”.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
SHELTER RED | Austin Crook [inter]view

Strana formazione questi Shelter Red, partiti in tre, sono restati in due e propongono una strana miscela strumentale a cavallo tra post-core e metal evoluto, dai forti richiami math e prog. Una miscela - ben bilanciata e mai sopra le righe - che ci ha incuriosito non poco. Scontato che andassimo a chiedere lumi...

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
BRUTAL TRUTH | Dan Lilker [inter]view

Dei tanti ritorni che hanno affollato i palchi nell’ultimo periodo, quello dei Brutal Truth ha colpito l’audience per l’enorme foga e per l’attitudine travolgente che la formazione ha saputo trasmettere a vecchi e nuovi fan. Raggiunto Dan Lilker, non abbiamo potuto far altro che constatare come certi personaggi riescano ancora ad imporsi per l’enorme carisma e la schiettezza con cui affrontano il proprio ruolo di musicisti seminali per l’intera scena estrema (hardcore, metal o grind diventano in questi casi semplici etichette senza valore). La parola a mr. Lilker.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
LOOM | Jarom [inter]view

Autori di una originale miscela a base di post-core, dai chiari rimandi al post-punk e caratterizzata dall’utilizzo del violino come parte integrante del songwriting, i Loom sanno senza dubbio come catturare l’attenzione e come distinguersi dai troppi gruppi copia/incolla alle prese con l’ultimo trend in voga. Per questo Audiodrome ha deciso di concedere loro una possibilità per farsi conoscere anche nel vecchio continente, dove sono ancora in pochi ad averli scoperti.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
DYSKINESIA [inter]view

I Dyskinesia hanno saputo fare dell’ibridazione tra generi e della libertà espressiva un linguaggio complesso e, al contempo, compiuto: la loro è una Babele sonora in cui molteplici idiomi vengono ad assumere nuovo senso, alla luce di un amalgama sfuggente e riluttante ad essere ingabbiato dentro etichette di comodo o schemi pre-costituiti. Tale approccio al suono ha assunto le sembianza di un album che convince e rapisce l’ascoltatore, tanto da meritarsi il “must read” su queste stesse pagine. Date le premesse, era inevitabile cercare di approfondire la conoscenza con i musicisti coinvolti nel progetto.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
BURNT BY THE SUN | Teddy Patterson III [inter]view

I Burnt By The Sun hanno ricoperto un ruolo fondamentale nell’evoluzione del suono estremo, valore ribadito dall’ultimo lavoro in studio, al contempo completamento e perfetta conclusione della parabola artistica della formazione. Raggiunto dalle nostre domande, il bassista Teddy Patterson III non si è lasciato andare troppo e ci ha risposto in maniera cordiale ma alquanto stringata, un peccato vista la ghiotta occasione (nonché probabilmente l’ultima) di confrontarsi con una simile realtà. Speriamo di rifarci a Perugia, dove la formazione si esibirà ad ottobre.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
DEVASTATOR | Luca [inter]view

I Devastator sono in missione per riportare il divertimento in seno alla scena underground, un atteggiamento che una volta non avrebbe scandalizzato nessuno, ma che oggi sembra essersi un po’ perso per strada. Scherzano meno, al contrario, sotto il profilo musicale, visto che la loro originale formula crossover non si pone limiti e sembra nata per infrangere gli steccati tra generi. La parola a Luca, il drummer della band.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
COSE PERSE | Flavio [inter]view

Quando alla musica si aggiungono attitudine e voglia di condividere i propri ideali, il disco diventa solo una delle parti in gioco nel dar vita ad un insieme più grande e complesso. Questo è il caso dei Cose Perse, formazione con una gran voglia di mettersi in discussione e di comprendere cosa rimane oggi dell’originaria ideologia punk e d.i.y.. Il minimo che Audiodrome poteva fare era porre loro alcune domande per completare il quadro offerto in sede di recensione.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
COALESCE | Jes Steineger [inter]view

L’uscita di di Ox, quarto album dei Coalesce, ci ha dato modo di fare quattro chiacchiere con Jes Steineger, membro fondatore nonché chitarrista della band di Kansas City. Abbiamo scoperto una persona disponibilissima ad intrattenersi con noi su passato, presente e futuro… con alcune ghiotte anticipazioni.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
WE ROCK LIKE GIRLS DON’T | Ros [inter]view

Le inglesi We Rock Like Girls Don’t hanno da poco pubblicato l’album How Did It Get To This, un disco che sta riscuotendo buoni consensi e critiche positive. In realtà, su Audiodrome il lavoro non è stato accolto in maniera proprio entusiasta, lasciando più di un dubbio irrisolto al recensore di turno. Lontane dalla classica spocchia di chi si sente incompreso, le ragazze hanno piuttosto cercato di capire i motivi della recensione non proprio positiva e da questo scambio di idee è nata l’idea di un’intervista che servisse a garantire loro il diritto di replica e desse la possibilità ai lettori di conoscere più da vicino le due musiciste Ros e Vas. Sentiamo cosa hanno da dirci.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
M.E.S.S. | Tamar [inter]view

I M.E.S.S. vengono da Tel Aviv, Israele, per contaminare il mondo con una proposta estrema a cavallo tra grind-core e vecchia scuola thrash-core. Potevamo forse esimerci dal rivolgere loro qualche domanda? Ecco cosa ci ha raccontato la cantante di questa originale formazione sul loro debutto, la scena estrema in Israele e una loro curiosa apparizione in televisione.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
EGLE SOMMACAL [inter]view

Come ribadito in sede di recensione del suo nuovo disco (Tanto Non Arriva), Egle Sommacal è uno dei migliori chitarristi in giro. Da sempre attivo ad ampio spettro, tra la ricerca stilistica sulle orme di John Fahey e colonne sonore per svariati film, il progetto per cui è conosciuto è sicuramente individuabile nei Massimo Volume, dei quali faceva parte assieme al carismatico Emidio Clementi. Cogliendo le occasioni fornite dalla storica reunion del gruppo - avvenuta qualche mese fa - e dal disco solista di cui si parlava poco su, di seguito quattro chiacchiere con Egle.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
SOPHYA BACCINI [inter]view

Già ben conosciuta come voce dei Presence e turnista d’eccellenza, è senz’altro una delle più belle voci femminili in ambito rock. Dopo diversi anni di carriera arriva finalmente il primo, sorprendente, album solista che la consacra anche come autrice e musicista di altissimo livello. Approfittiamo della sua cortesia per farle qualche domanda e conoscerla meglio.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
THE SLEEPY SUN | Rachael Williams [inter]view

Dell’ondata targata 2009 di band pyscho-stoner, quella in cui brume di fuzz e sferzate elettriche pulviscolari la fan da padrone, gli Sleepy Sun rappresentano la new entry di qualità da cui ci si aspetta molto d’ora in poi. Con Embrace hanno messo in mostra capacità di alto livello e un certo orientamento alla forma canzone che li differenzia da band come Pontiak o Arbouretum. A rendere ancora più valida questa tendenza ci pensa la voce di Rachael, intervistata di seguito.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
ZENERSWOON [inter]view
Autori di un granitico mix tra hardcore e rock’n roll, gli italiani Zenerswoon sono stati protagonisti qualche mese fa dell’uscita di "Frames", loro secondo disco. Di seguito l’intervista...
Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Ninni Morgia [La Otracina, The Right Moves...] [inter]view

Chitarrista dei La Otracina, della storica band catanese White Tornado e del progetto The Right Moves assieme a Kevin Shea, l’italiano Ninni Morgia è stato “costretto” dalle contingenze a “fuggire” negli USA per realizzare i propri sogni. Riuscendoci ampiamente. Di seguito la nostra intervista.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
VONNEUMANN [inter]view

Gruppo italiano di lungo corso, i Vonneumann hanno fatto la storia italiana della musica improv. Quest’anno hanno deciso di dar sfogo anche alla loro capacità di comporre con in mente la forma canzone, conservando in ogni caso un forte spirito improvvisativo. Per saperne di più, il rimando è alla recensione e all’intervista di seguito.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
DARK CASTLE [inter]view

Musicisti, pittori, tatuatori, Stevie e Rob rappresentano il classico esempio di artisti poliedrici e completamente assorbiti dalla loro creatività. Presentati alla corte della At A Loss dagli amici Kylesa e Minsk, i due hanno saputo sfruttare questa possibilità per realizzare un album saldamente ancorato al metal, eppure al contempo teso a cercare una possibile evoluzione per questo genere. Un’evoluzione che parla di percorsi musicali che si incrociano, ma anche di un viaggio dello spirito verso una maggiore consapevolezza del proprio rapporto con la natura circostante. Sentiamo cosa hanno da raccontarci Stevie e Rob.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
 Numero di pagine: 20 Vai alla pagina [ Prima[ « 6  7 8 9 10 »   Ultima  




Testata giornalistica iscritta in data 02/02/2012 al n. 1251 del Registro Stampa del Tribunale Ordinario di Trieste