Torna alla Homepage
Accedi al WebMail
Clicca QUI
   


[inter]view


A confronto con gruppi o singoli musicisti.

Vedi tutti i contributi per la sezione [inter]view

[ Cerca Gruppo per ordine alfabetico ]
[ Cerca Intervistato per ordine alfabetico ]
LET IT DIE | Jeff Sanchez [inter]view

I Let It Die vengono da Detroit, ma non ricordano il classico suono della "rock city" per eccellenza, al contrario propongono un potentissimo hardcore nato per incendiare il pit. Dopo averli apprezzati su CD, li vedremo a Ottobre in Europa in compagnia degli italiani To Kill: un tour che si preannuncia un vero assalto all'arma bianca. Li abbiamo raggiunti per sentire cosa bolle in pentola. Poche parole, ma chiare e dirette, proprio come la loro musica.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
GRAILS | Emil Amos [inter]view

I Grails sono completamente fuori dall'ordinario, sia come risultato musicale, che come approccio alla materia, che come personaggi, basti osservare la composizione di una lineup senza cantanti o riflettere sulle parole insolitamente penetranti per quelle di un musicista alle prese con la solita barbosa intervista. Di chi sono (stati) i Grails ci parla Emil Amos, di mestiere batterista e mente pensante.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
FLU! | Chef Ragoo [inter]view

Introdurre i Flu! è impresa a dir poco ardua, soprattutto per l'oggettiva difficoltà di trasmettere con le sole parole tutta la carica che la band romana sa comunicare con i propri brani. Musica in grado di essere allo stesso tempo diretta e vitale, pulsante ed emozionante. Non è cosa di tutti i giorni esaltarsi così per un disco hardcore targato 2004, vediamo se Chef Ragoo (cantante della band) è in grado di aiutarci a carpire il segreto di Sensei Sillo.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
EPHEL DUATH | Davide Tiso [inter]view

Il nuovo CD degli Ephel Duath è in uscita per la Elitist/Earache e credo sia uno di quei dischi destinati a scombussolare non poco le acque della scena metal odierna. Questo proprio grazie a quel suo saper osare un coraggiosissimo e deciso balzo in avanti sulla via già  segnata da band entrate nel mito grazie a pochi ma preziosissimi album "realmente" innovativi. Era scontato che cercassimo di saperne di più dalla voce di Davide Tiso, da sempre portavoce della band e detentore di una personalità  davvero degna di nota. Eccovi il resoconto di una chiacchierata piena di spunti e curiosità sul magnifico "The Painter's Palette". Signori, a voi gli Ephel Duath!

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
DIE! | Zorlac [inter]view

I Die vengono da Roma ed hanno appena pubblicato un CD a dir poco controtendenza: diretto, veloce, frizzante, ironico, dinamico, caciarone. Nulla a che vedere con i predicatori di apocalissi più o meno prossime, niente a che spartire con gli adoratori del riffing monolitico e asfissiante, nessuna pretesa di redenzione sociale. Dieci brani che colpiscono come una palla da baseball (da cui i nostri ereditano fieramente i cappellini tanto in voga negli anni Ottanta), per una festa cui si accede solo se dotati di skate e bandana, possibilmente con una bella maglietta ad hoc. Inutile dire che il divertimento è garantito.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
CRO-MAGS | Harley Flanagan [inter]view

I Cro-Mags sono stati uno dei gruppi di punta della prima scena hardcore newyorkese e un mito capace di alimentarsi negli anni, mantenendo sempre alto il carisma esercitato sulle vecchie e nuove generazioni, vuoi per un'attitudine diretta e sopra le righe, vuoi per un impatto sonoro devastante e tuttora unico, vuoi infine per l'utilizzo della spiritualità  Hare Khrishna.
Dopo scioglimenti, progetti postumi dei vari membri - tutti in vario modo legati all'eredità musicale della band madre - e numerose voci circolate con maggiore o minore fondamento, ritroviamo oggi Harley Flanagan alle prese col progetto Harley's War e con la release di un DVD commemorativo contenente video e live dell'epoca d'oro della band. Non potevamo lasciarci sfuggire l'occasione per rintracciare Harley e sentire dalla sua viva voce la storia di una band unica e ormai divenuta a pieno titolo una vera leggenda hardcore.

Nota a margine: ricordo ancora quando mio fratello Jacopo tornò a casa nel 1986 con una copia dell'appena uscito Age Of Quarrel, per cui non poteva mancare una dedica a lui e alla sua enorme passione per questa musica. Credo che questa intervista gli sarebbe davvero piaciuta e gli avrebbe ricordato molti momenti trascorsi insieme. A mio fratello Jacopo.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
ATTILA CSIHAR [inter]view

Reduce dall'aver cantato su di un disco come With No Human Intervention, Attila Csihar ha deciso di aprire i propri archivi personali ed ha pubblicato (via Southern Lord) un CD capace di riunire assieme band come Mayhem, Emperor, Sunn O))), Aborym, Plasma Pool, Limbonic Art, Tormentor... Insomma, il meglio della scena estrema passata e presente cui il cantante ungherese ha prestato la propria ugola. Stufo delle solite chiacchiere da bar dello sport ed avendo la possibilità di parlare con chi certi eventi e certi momenti li ha vissuti di persona, ho approfittato della disponibilità del singer per dar vita ad una intervista al di fuori degli schemi e a dir poco approfondita ed interessante. Vi consiglio caldamente di dedicare un po' del vostro prezioso tempo a quanto segue, perdersi questa occasione sarebbe un vero crimine.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
ANTISEEN | Jeff Clayton [inter]view

Risposte telegrafiche, commenti caustici e davvero poco diplomatici, schiettezza ed attitudine scorretta a go-go. Questi sono gli Antiseen, prendere o lasciare. Certo è che Jeff e compari non le mandano a dire e non rischiano di passare inosservati. Autori di un album (Badwill Ambassadors) capace di far saltare in piedi un cadavere, i nostri si accingono a promuoverlo con infuocati concerti, luogo ideale – nelle loro stesse parole - per sfatare preconcetti e giudizi affrettati. Ladies and gentlemen, ecco a voi gli Antiseen.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
ALABAMA THUNDERPUSSY | Bryan Cox [inter]view

Esistono musicisti che ti rispondono con mezze parole, altri che scrivono romanzi, gli Alabama Thunderpussy usano frasi semplici e dicono le cose in maniera chiara e diretta, proprio come la loro musica. Una musica che sa di onesta passione e di voglia di divertirsi. Ce ne vorrebbero di persone così.

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
Jamie St. James [english version] [inter]view
Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
BIG COCK | Dave Henzerling [english version] [inter]view

Dave Henzerling (guitar), Robert Mason (vocals), Colby (bass), John Covington (drums). They’re the rude and nasty, though classy, rock n’ rollers of the future – even if they matured their experiences in the 80’s, early 90’s - and the future is here to cum, baby! Few can compete with the sarcasm, the irreverence and the horny lyrics of this all American band, who has taken rock music to a new standard, where songs don’t last too long but they precociously ejaculate their power and freshness straight in your face. With already three albums published in the last five years, this group from Scottsdale, Arizona, has given good old hard rock a new positive prospective and a new sense of humor. 
Ladies and gentlemen, Big Cock!

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
ANCIENT RITES | Gunther Theys [inter]view

Del live album in uscita avete letto nella mia recensione e sapete bene come reputi gli Ancient Rites una delle poche band "pienamente" metal ancora in grado di comunicarmi qualcosa a livello emotivo: senza forzate attitudini innovatrici o trendy, sanno proporre musica intelligente e a tratti colta sempre fedeli a se stessi, scuotendo l'ascoltatore con una proposta davvero trascinante e diretta. Dal vivo poi sanno far davvero faville e questo album è un'ottima occasione per portarsi a casa un saggio dei loro show.
Questa intervista, si condividano o meno le polemiche idee del biondo singer, è la perfetta dimostrazione di come certe persone siano portate a parlare oltre che a suonare... Dopo innumerevoli "interrogazioni a sorpresa" monotone e scialbe, ecco finalmente un'intervista da cui trarre svariati spunti di riflessione. Certo, Gunther non ha peli sulla lingua e a volte può andare sopra le righe, né si può dire ami la sottile arte della diplomazia, ma è sicuramente una persona che sa farsi ascoltare e che sa come trasformare ogni occasione in una chiacchierata a 360°, praticamente un fiume in piena... a voi Mr. Gunther Theys!

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
APATHEIA | Linus Andersson [inter]view

Lasciatemelo dire, questa volta sono proprio orgoglioso. Orgoglioso di essere stato il primo ad intervistare questo giovane artista. Orgoglioso di aver dato spazio ad una persona squisita e dalle idee tuttaltro che banali. Orgoglioso di averlo fatto in un sito "esterno" all'usuale circuito dei suoi ammiratori e quindi con una valenza di "rottura" degli ormai inutili steccati e confini ancora maggiore. Vi prego di dare il giusto peso ad un progetto come Apatheia, che non ha proprio nulla da invidiare a ben più blasonati "grandi-nomi" della scena. Benvenuti nel magico mondo di Lifethesis, maestro di cerimonia Linus Andersson.

Leggi tutto... | 1 Commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
NAZCA | Karstein Volle [inter]view

Dei Nazca e della loro incredibile proposta musicale vi ho già  tessuto le lodi in sede di recensione; una di quelle band incatalogabili e realmente fuori da ogni schema precostituito, eppure per nulla ostiche o di difficile assimilabilità . Anzi, direi che la forza dei Nazca sta proprio nella capacità  di sfrondare la musica da tutti quegli orpelli e quei sovrappiù che troppo spesso rendono pesante e monotono un album. Se a tutto questo, che già  non è poco, aggiungete dei testi interessanti ed una personalità spiccata, capirete come sia facile cadere preda di Non Grata, loro ultima fatica targata Eibon.
Da tali premesse poteva scaturirne solo una chiacchierata piacevole ed appassionata; una chiacchierata che vi lascio gustare senza ulteriori preamboli... Signore e signori, la parola a Karstein Volle (v,g).

Leggi tutto... | Scrivi un commento Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
CRISIS | Josh Florian e Karyn Crisis [inter]view

I Crisis negli anni '90 hanno creato un vero e proprio uragano all'interno della scena metal. Fautori di una miscela musicale senza precedenti, in cui groove e riffing affilato concorrevano a creare il perfetto tappeto sonoro per la schizofrenia vocale di Karyn, vera arma vincente della band, cantante scomoda e grafica dal tratto apocalittico e disturbante, angelo e demonio combinati in una donna incapace di reprimere la propria rabbia contro tutto e tutti, vera cantautrice del malessere urbano. Oggi i Crisis sono tornati e lo hanno fatto con un album che ripercorre fedelmente il trademark della band, continuando il discorso interrotto e facendoci ben sperare per il futuro di un nome che forse in troppi avevano dimenticato frettolosamente. Non potevamo che cercarli e sottoporli ad un vero e proprio terzo grado.

Leggi tutto... | 3 Commenti Invia l'articolo ad un amico Stampa la pagina
 Numero di pagine: 20 Vai alla pagina [ Prima[ « 16 17 18 19 20 




Testata giornalistica iscritta in data 02/02/2012 al n. 1251 del Registro Stampa del Tribunale Ordinario di Trieste