[audio]drome

Solidarietà al Gruppo Tetris e all'Etnoblog

Articoli / [over]view
Inviato da fabrizio 03 Mar 2009 - 20:34

Su Trieste e sul suo rapporto con la musica dal vivo ci sarebbe molto da scrivere, ma non è questa la sede.



Carla Bozulich tra il pubblico al Tetris


Dal 2004, all’interno di un contesto quasi del tutto desolante, le associazioni culturali Etnoblog [1]Tetris [2] cominciano  (semplicemente, ma non è così semplice) a chiamare a suonare la gente nei loro circoli. La loro attività è no profit e diventare soci per un anno costa un’inezia (uno o due biglietti del cinema, per capirci). In cambio arrivano tonnellate di musica. Tutto questo, fatto inedito in città, accade in maniera regolare e continua, nonostante un inevitabile assestamento dei rapporti col quartiere dove si trovano i circoli, tra l’altro a pochissimi metri di distanza l’uno dall’altro, anche perché Tetris inizia la sua attività come parte di Etnoblog. Quest’ultima si muove anche nel sociale, collabora in vari modi con le Istituzioni e propone dj-set oppure concerti di solito reggae o ska. Il Tetris si muove a sua volta in altri ambiti, seppur in misura minore, mentre dal punto di vista dei suoni esplora di più la galassia indie, non disdegnando incursioni in territori hardcore, metal et similia, a volte persino industrial o dark/gothic. Di recente, l’Etnoblog si è visto costretto a interrompere la sua attività e a traslocare, causa controlli definiti come eccessivi e quella che si direbbe proprio una severità di difficile comprensione (ha detto Rizzi dell’Etnoblog al giornale della città: “La cosa assurda, tra le varie imputateci e che sono oggetto di ricorso, riguarda un manifestino di quelli colorati che pubblicizzano l’alcoltest. Ne abbiamo fatti a centinaia, li abbiamo realizzati noi per conto della stessa Azienda sanitaria e ne abbiamo tanti, in locale, ma ci è stato contestato che uno di questi, appeso a parete, aveva un angolo leggermente piegato e risultava poco leggibile!”). Anche all’associazione Tetris, quella più affine musicalmente ai contenuti di Audiodrome, è arrivata una mazzata da € 3.000. I ragazzi che la gestiscono, infatti, hanno avuto problemi col fatto che il somministrare bevande ai soci li faccia considerare un vero e proprio esercizio pubblico, oltre che a causa di una loro presunta scarsa selezione dei soci da tesserare, anche se le Autorità non hanno ben chiarito che tipo di selezione ritengono debba esserci.

Il chitarrista degli Inferno suona in mezzo ai ragazzi del Tetris!

Audiodrome non possiede tutti gli strumenti per analizzare questioni di tipo amministrativo, ma sarebbe insincero far finta che la natura DIY del Tetris non sia simile alla sua, perché siamo tutti “fan” (fanzine) di certa musica e la diffondiamo, ciascuno a suo modo, gratis. Non va dimenticato, poi, l’interesse per le varie etichette DIY in giro per l’Italia (il recente speciale su Valvolare Records, ospite anche al Tetris con Bhava e Butcher Mind Collapse, è lì a dimostrarlo). Sarebbe poi assurdo nascondere che tutto ciò che qui si legge non sia on line perché c’è un’altra associazione culturale – senza fini di lucro - a Trieste che paga le spese di hosting. Le soluzioni, in sintesi, non possono uscire dal sito, ma è logico e doveroso per noi invitare tutti a riflettere sull’importanza di queste associazioni all’interno del tessuto cittadino e chiedere a chi ci legge e ha vissuto esperienze simili di contribuire al dibattito e solidarizzare: non sembra impossibile mediare, magari con l’aiuto delle Istituzioni locali, tra utilità sociale/culturale e il rispetto – e l’identificazione, soprattutto - delle regole. Nel caso del Tetris (il discorso vale assolutamente anche per Etnoblog, da difendere con la stessa forza), la domanda di partenza è: “In questa città, pagando qualche spicciolo di tessera annuale, si sono potuti vedere gratuitamente moltissimi artisti che fanno musica adesso, che ne testimoniano i continui cambiamenti e il cui valore è riconosciuto ovunque sui media, quindi ha davvero senso mettere e/o lasciare così in difficoltà chi – ottenendo palesi riscontri di pubblico - ha reso possibile tutto questo?”
Segue una lista di chi ci ha suonato, corredata di link ai nostri articoli e soprattutto eloquente  riguardo a quanto questa realtà sia viva e contemporanea. Questo è quello che possiamo fare noi, cioè mostrare a tutti l’importanza del lavoro di queste persone. Come logico mettiamo subito i riferimenti ai nostri live report su eventi ospitati dal Tetris (con tanto di gallerie fotografiche), poi tutto il resto.

Live reports @ Tetris: Evangelista [3] (intervista [4] a Carla Bozulich), Inferno [5], Antimatter + All My Faith Lost [6], Dead Meadow [7], La Otracina [8], Sikhara [9]

Gruppi apparsi al Tetris e recensiti o intervistati su Audiodrome:

The Niro [10], Talibam! [11], Almandino Quite Deluxe [12], Morkobot [13], Ronin [14], Motorama [15], Bishop Allen [16], les:petits:enfants/terriblez [17], The Secret [18], Tiger! Shit! Tiger! Tiger! [19], Kid Weird & The Combos [20], OvO [21], Paolo Benvegnù [22], Kobenhavn Store [23], Slaiver [24], Castanets [25], Love In Elevator [26], Butcher Mind Collapse [27], Taras Bul'ba [28], Rosolina Mar [29], Beatrice Antolini [30], Samuel Katarro [31], Cesare Basile [32], To Kill [33]...

In conclusione, pubblichiamo la testimonianza di Andrea Rodriguez, uno dei ragazzi che ogni settimana mandano avanti il Tetris. Vi invitiamo a partecipare ai vari gruppi di discussione che si sono formati. Invitiamo chi abita dalle “nostre” parti (anche Gorizia, Udine…), se già non lo ha fatto, a sostenere l’associazione facendosi una tessera che dura un anno e costa meno di due aperitivi. Rifornimento di cultura assicurato. Perché la musica è cultura, nel caso qualcuno se ne fosse dimenticato.

Antimatter @ Tetris: atmosfere tranquille


L'Associazione Interculturale Etnoblog e l’Associazione culturale Gruppo Tetris esistono rispettivamente dal 2004 e dal 2006. Ciascuna di esse ha il suo circolo, dove propone musica dal vivo e non solo. Puoi spiegare quali motivazioni vi hanno spinto inizialmente e come mai avete scelto di costituirvi come associazione per realizzare i vostri obiettivi?

Andrea Rodriguez: Tetris è nato semplicemente come un gruppo di persone che volevano che Trieste avesse un posto adatto ai live di gruppi locali e/o underground e siamo diventati associazione circa sei mesi dopo, appena si è capito che la squadra era solida. Il discorso associativo era (ed è) fondamentale per lo scopo che ci proponiamo: dimostrare cioè che è possibile sganciare la logica del profitto da quella di una buona offerta culturale e di intrattenimento.

Dal 2009, la tessera annuale per il Tetris costa sette Euro, prima erano cinque. Il fatto stupefacente è che questa tessera permette di entrare gratis a ogni concerto organizzato dall’associazione. Talvolta si viaggia anche sui tre alla settimana. Come ci riuscite?

Ci riusciamo perché, come ti dicevo, eravamo convinti che si potesse fare e lo stiamo dimostrando.
Ovviamente, non è facile: ci vuole un grosso impegno e molta buona volontà da parte di tutti. Volontariato, competenze, amore per la propria città e olio di gomito! Gli artisti stessi che vengono a suonare, adattandosi alle nostre possibilità, ci danno un grande contributo e sono felici di farlo.

Rock, folk, pop, varie diramazioni hardcore  e metal, qualche progetto “indie” del momento, più alcuni colpacci messi a segno come quello di Evangelista. Ci racconti quali sono le soddisfazioni più grosse che vi siete tolti a livello strettamente musicale?

Le soddisfazioni più grosse le hai quando chiami qualcuno in cui credi davvero e poi la gente alla fine ti ringrazia per il concerto oppure quando l’artista che hai fatto suonare qualche mese prima lo trovi su tutti i giornali o in TV, come è successo con Davide “The Niro” Combusti, con il quale si creato un rapporto di vera amicizia e con diversi altri.

All My Faith Lost @ Tetris


Il Tetris appare più come “comunità” rispetto ad altri posti legati al profitto. Difficilmente le persone creano problemi di ordine, non ci sono buttafuori, i comportamenti sono – nei limiti – civili, c’è rispetto verso gli artisti che si esibiscono e desiderio di sostenerli. Secondo te, perché?

L’hai già detto tu: la parola chiave è “Rispetto”. Alla quale aggiungerei anche “Educazione”. Quando ci sono queste cose, tutto non può che funzionare alla perfezione. I soci considerano Tetris come casa propria e quindi ne hanno cura. Chi non è su questa linea d’onda può andarsene tranquillamente altrove. Tetris è patrimonio comune di tutti gli associati.

Alla luce di tutto questo, e considerato che avete collaborato anche con le Istituzioni locali, sorprendono l’inasprimento dei controlli e quella che parrebbe una forma di accanimento che prende corpo in multe salatissime. Puoi raccontare ai lettori che cosa è successo al Tetris e all’Etnoblog?

Spesso la formula associativa viene sfruttata come scorciatoia per aprire un bar senza doverne richiedere tutte le licenze e roba simile. Naturalmente non è il caso nostro o quello di Etnoblog, che come è dimostrato dalle centinaia di testimonianze in Rete, sono vere e proprie comunità di persone unite da una sensibilità comune. Diversi ragazzi e ragazze a Tetris sono passati da semplici fruitori a parte dello staff (e anche viceversa), in una dinamica assolutamente estranea a quella cliente-gestore. I funzionari della Questura di Trieste che ci hanno fatto visita ritengono invece che le nostre realtà siano semplicemente locali pubblici sprovvisti delle licenze necessarie, da qui la multa a Tetris. A Etnoblog contestano anche cose diverse, ma, non essendo il diretto interessato e non sapendo tutti i dettagli, preferisco parlare solo di Tetris. “Accanimento” spero che non ci sia… Spero si sia trattato solo di una scarsa conoscenza di quello che in verità siamo e rappresentiamo.

Quali pensi siano le cause di quello che sta succedendo? Che tipo di solidarietà ti piacerebbe ricevere?

Voglio credere si tratti appunto solo di ignoranza. Si constata il successo delle nostre attività solo in maniera superficiale, si vede la gente fuori durante le serate e si pensa all’ennesimo locale trendy del momento, non considerando l’idea e lo spirito che ci stanno dietro, che sono invece proprio all’opposto. Forse a qualcuno sembra strano che a tanta gente piaccia essere attiva e dare un proprio contributo in maniera volontaria piuttosto che andare ad ubriacarsi in giro. Per quanto riguarda la solidarietà, non potrei essere più contento di così: 
questo gruppo su Facebook [34] è fantastico! Tra l’altro, se guardi tra gli interventi nella bacheca del gruppo, ne troverai anche diversi dell’Assessore Rovis. C’è un buonissimo dialogo e un bel rapporto di collaborazione con il Comune, vorrei che fosse chiaro.

Evangelista @ Tetris (Tara mostra il banchetto coi cd)


Poco lontano da Trieste, a Pordenone, c’è il Deposito Giordani, ex deposito per i bus convertito a spazio culturale con particolarissima attenzione verso la musica, grazie anche all’aiuto delle Istituzioni. Da poco è emersa la possibilità di replicare quest’esperienza di successo anche nella città del Tetris. Ti lascio spazio per parlarne.

Insieme a molte persone anche esterne a Tetris ed a Etnoblog, stiamo portando avanti un altro gruppo di Facebook che si chiama “L’Anima di Trieste 2015” ed ha come scopo far diventare Trieste un polo di attrazione per nuove forze ed energie e non una città-fantasma dalla quale fuggire. Uno dei punti principali di questo gruppo è la trasformazione della Sala Tripcovich di proprietà del Comune e finora usata dal Teatro Verdi in una struttura polifunzionale destinata alla Musica NON Classica: praticamente si tratta di riproporre l’idea del Deposito anche a Trieste, ed in pieno centro! Invito i lettori a iscriversi ed a passare parola: è un’iniziativa a mio avviso importantissima per la Musica e la Cultura in Friuli Venezia Giulia. Trovate tutte le informazioni a questo link:

http://www.facebook.com/group.php?gid=50640813612 [35]

A cura di: Fabrizio Garau [fabrizio.garau@audiodrome.it [36]]




Data articolo: marzo 2009

Questo articolo è stato inviato da [audio]drome
  http://audiodrome.it/

La URL di questo articolo è:
  http://audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=4612

Links in questo articolo
  [1] http://www.etnoblog.com/
  [2] http://www.facebook.com/group.php?gid=50640813612
  [3] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3416
  [4] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3392
  [5] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3443
  [6] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=4137
  [7] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=3190
  [8] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=2761
  [9] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=2533
  [10] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20The Niro
  [11] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Talibam!
  [12] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Almandino Quite Deluxe
  [13] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Morkobot
  [14] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Ronin
  [15] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Motorama
  [16] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Bishop Allen
  [17] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20les:petits:enfants/terriblez
  [18] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20The Secret
  [19] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Tiger! Shit! Tiger! Tiger!
  [20] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Kid Weird & The Combos
  [21] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20OvO
  [22] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Paolo Benvegnù
  [23] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Kobenhavn Store
  [24] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Slaiver
  [25] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Castanets
  [26] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Love In Elevator
  [27] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Butcher Mind Collapse
  [28] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Taras Bul'ba
  [29] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Rosolina Mar
  [30] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Beatrice Antolini
  [31] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Samuel Katarro
  [32] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20Cesare Basile
  [33] http://www.audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=Search&file=index&action=search&overview=1&active_stories=1&stories_topics[0]=&bool=AND&q=gruppo:%20to kill
  [34] http://www.facebook.com/group.php?gid=53112983891
  [35] http://www.facebook.com/group.php?gid=50640813612
  [36] http://audiodrome.it/mailto:fabrizio.garau@audiodrome.it