[audio]drome

MUCULORDS | Lethal Laxative Power

Articoli / [re]view
Inviato da fabrizio 08 Gen 2012 - 20:38

Originariamente stampato nel 2000 in formato cd-r, Lethal Laxative Power, opera prima dei Muculords registrata in presa diretta, vede oggi la sua prima uscita ufficiale grazie alla End Of Silence.



Il cd riprende in maniera fedele le grafiche del tempo e riporta alla luce l’atto di nascita dei campioni del grind nazionale con ben venticinque rasoiate all’insegna del nichilismo e della provocazione (basta, del resto, dare una scorsa ai titoli per rendersene conto). Sotto un profilo musicale, il riffing di estrazione thrash, il drumming forsennato e i growls esasperati danno vita ad un orgia senza tregua, figlia dell’estremismo sonoro più genuino e lontani anni luce dal tecnicismo fine a sé stesso di tante formazioni similari. Ciò che colpisce immediatamente è proprio la capacità di asservire la tecnica ad un songwriting vario e mai cervellotico, ricco di cambi di tempo eppure sempre diretto e capace di imprimersi in mente sin dal primo ascolto. Laddove molti preferiscono fare sfoggio di violenza caotica, i Muculords scelgono di donare ai brani una personalità ben precisa grazie all’uso di dinamiche interne e variazioni sul tema, piccoli squarci nell’esplosione di rabbia attraverso cui si insinuano schegge di melodia a definirne i contorni e separarne l’incedere all’interno dell’album, senza per questo abbassare il tasso di aggressività complessivo. Riascoltare a distanza di dieci anni un brano come “Gorero”, tanto per citare un esempio, permette di comprendere come i Muculords siano riusciti ad imporsi e a lasciare il segno in una scena spesso richiusa su se stessa e priva di reali sbocchi: alla formazione di Rimini non spaventa il confronto con altri linguaggi, né manca una sana dose di auto-ironia atta a stemperare l’eccessiva seriosità dello stile prescelto. Ciò che manca è, al contrario, l’elemento demenziale o grand-guignolesco come trucco scenico per sviare l’attenzione dalla mancanza di personalità, un approccio di cui i Muculords non sentono davvero il bisogno, neppure al debutto discografico, quando una simile via di fuga si sarebbe ben potuta perdonare. Lethal Laxative Power rappresenta un ottimo esempio di grind intelligente e ben calibrato, capace di attrarre gli amanti di generi meno estremi come thrash e death, ma anche “infedeli” provenienti dalle fila dell’hardcore più brutale e intransigente. In fondo e al netto delle ovvie asperità e imperfezioni tipiche di ogni debutto che si rispetti, Lethal Laxative Power dimostra di aver retto allo scorrere del tempo meglio di tanti concorrenti più o meno diretti. Consigliato.

A cura di: Michele Giorgi [michele.giorgi@audiodrome.it [1]]

Gruppo: Muculords
Titolo: Lethal Laxative Power
Label: End Of Silence
Anno: 2000 (2011)

Voto:


Tracklist

01. Mangiacadaver
02. Disgorged Putrefy Agremele
03. In-gore-go
04. The Shortest Slow Song
05. Ilmanoferita
06. Valgorezer
07. Carpgrinder
08. Gorero
09. Scrotum
10. Satana
11. Torcicolon
12. Telegornale
13. Genital Erpes
14. Bozogba
15. Diarreus
16. Sick & Gore Romagna Grind-Core
17. My Dick Is Hit
18. Sadama & Camorra
19. Blues The Cul
20. Canepa Witch Forest
21. Daunofsednes
22. Sgoreggia
23. Neeno-Neeno
24. Evil Dead Copepode
25. Muculords
26. Mucuteam
27. 40 + Pedro Outro0

Questo articolo è stato inviato da [audio]drome
  http://audiodrome.it/

La URL di questo articolo è:
  http://audiodrome.it/modules.php?op=modload&name=News&file=article&sid=8119

Links in questo articolo
  [1] http://audiodrome.it/mailto:michele.giorgi@audiodrome.it